Giovanna Menegazzi e Roberto Bergamaschi snc

contattaci

 

Giovanni Cremasco - Coro ligneo - 1636 - Chiesa di San Nicolò - Venezia Lido

Committente: Parrocchia di San Nicolò

Direzione Lavori: Soprintendenza per i Beni Architettonici, per il Paesaggio e per il Patrimonio Storico, Artistico e Demoetnoantropologico di Venezia e Laguna

Restauro 2004

Il coro, 27 stalli all’ordine superiore, fu costruito per i monaci benedettini di San Nicolò al Lido, che tra il 1626 e il 1629 avevano eretto la nuova chiesa e, nel 1634, lʼaltare maggiore.  Il lavoro venne affidato, nel gennaio del 1635,  al maestro di intaglio Giovanni Cremasco da Venezia, il quale a sua volta affida al marangone Camillo di San Luca il lavoro di riquadro, e dovette essere concluso nel 1636 come attesta la data intagliata nello specchio dello stallo maggiore. Il monastero, soppresso nel 1770, fu ceduto nel 1926 ai frati minori che promossero, nel 1936, un primo restauro.  Sul retro di alcune tavole del coro, costruito con legno di noce,  è impresso il monogramma con la sigla S.N.  Per la carpenteria fu utilizzato legno di larice.